1968 Ferrari 330 GTC by Pininfarina

Sold For €642.200

Inclusive of applicable buyer's fee.

RM | Sotheby's - FERRARI – LEGGENDA E PASSIONE 2017


Chassis No.
Engine No.
11123
11123

Documents: US Title

  • Retains its original engine and gearbox
  • Full Ferrari Classiche restoration and certification completed in Maranello, July 2017
  • Stunning in Black/Black, sympathetically retaining the original hides
Following its introduction in 1966, the 330 GTC was widely regarded as the most refined Ferrari yet. As well as incorporating the chassis improvements of the 275 GTB—including independent rear suspension in place of the previously favoured live axle—and a four-litre version of the proven Columbo-designed SOHC V-12, the car also benefitted from a rear-mounted five-speed transaxle, which offered greater driving flexibility as well as perfected balance and weight distribution, leading to its well-earned reputation as one of Ferrari’s greatest grand tourers.

One of 598 330 GTCs manufactured, 11123 is a late-series car produced in 1968. It was delivered early the following year to the Milanese Ferrari agent M. Gastone Crepaldi S.a.S. in Nocciola with Nero leather interior and delivered to its first owner in Italy. There it remained until being exported to the U.S. in the 1970s.

The history picks up in 1981, when 11123 was purchased by Peter Curtis of Connecticut, at this point having covered just 47,000 kilometres and still retaining its original colour scheme. During Curtis’ ownership, the car was used extensively, and was maintained by legendary ex-NART mechanic Francois Sicard. Indeed, by the time it was sold in 1988, the odometer reading had increased to some 110,000 kilometres. The new owner, George Murtha, also of Connecticut, kept the car only briefly, but carried out extensive restoration work, including a repaint and re-trim of the interior.

In 1989, the car was sold to Larry Simon of Shawnee-On-Delaware, Pennsylvania, and was acquired by its current custodian a few years ago, who sent it back to the factory for a comprehensive Ferrari Classiche restoration. This included all mechanical systems, such as a total engine rebuild, as well as the complete overhaul of suspension and braking systems, electrics and more. Invoices from this extensive factory restoration are available upon request.

With all components removed, the car was refinished in a black with black interior, retaining the original and lovely patinated hides (at the suggestion of Classiche) with matching new black wool carpets, as well as fitment of fully rebuilt Borrani wire wheels.

The GTC is offered with only test mileage since completion in July of this year, and is accompanied by Ferrari Classiche certification, without equivocation, fully documented restoration records, all original Ferrari factory books and complete tool roll with jack.

It is today a truly stunning example of this stylish and eminently usable, satisfying Ferrari grand tourer, delivered factory fresh once again.


• Ancora con motore e cambio originali

• Restauro completo e certificazione Ferrari Classiche fatte a Maranello, completate nel Luglio 2017

• Meravigliosa nella combinazione Nero / Nero, ha mantenuto la pelle originale

Quando è stata introdotta sul mercato nel 1966, la 330 GTC è stata da subito considerata la Ferrari più raffinata mai prodotta. Oltre ad abbinare i miglioramenti del telaio presi dalla 275 GTB, compresa la sospensione posteriore a ruote indipendenti al posto dell'assale rigido precedentemente usato, con una versione a quattro litri del collaudato V-12 monoalbero a camme in testa progettato da Colombo, il nuovo modello ha beneficiato anche del cambio a 5 rapporti montato al retrotreno abbinato al sistema “transaxle” che ha portato una migliore fruibilità di guida così come un migliore bilanciamento dei pesi. Questa combinazione tecnica ha permesso alla 330 GTC di di conquistarsi la ben meritata reputazione di essere una delle migliori Gran Turismo mai prodotte da Ferrari.

Una delle 598 330 GTC prodotte, la vettura con telaio 11123 è stat una delle ultime costruite nel 1968. E' stata consegnata all’inizio dell'anno successivo, dipinta in color Nocciola su interno in pelle di colore Nero, all'agente milanese della Ferrari, M. Gastone Crepaldi S.a.S. e da lì consegnata al primo proprietario. E’ poi rimasta in Italia fino all'esportazione negli Stati Uniti, avvenuta negli anni '70.

La storia conosciuta inizia nel 1981, quando 11123 viene acquistata da Peter Curtis, del Connecticut, con soli 47.000 chilometri percorsi da nuova ed ancora nel suo schema di colori originale. Durante la proprietà di Curtis l'auto viene utilizzata parecchio, ed è tenuta meccanicamente in ordine dal leggendario meccanico, ex-NART, Francois Sicard. Quando la macchina viene rivenduta, nel 1988, il contachilometri mostra qualcosa come 110.000 chilometri percorsi. Il nuovo proprietario, George Murtha, anche lui del Connecticut, la tiene per poco ma effettua estesi lavori di restauro, tra cui una riverniciatura ed il restauro degli interni, compresa la sostituzione dei suoi rivestimenti.

Nel 1989, l'auto viene venduta a Larry Simon di Shawnee-On-Delaware, in Pennsylvania, per venire poi acquistata, alcuni anni fa, dal suo attuale custode che l’ha rimandata in fabbrica per un restauro completo eseguito atto da Ferrari Classiche. Questo lavoro ha incluso tutta la meccanica, come la completa ricostruzione del motore nonché la completa revisione delle sopsensioni e dei frenata, l’impianto elettrico ed altro ancora. Le fatture complete di questo importante restauro effettuato in fabbrica, sono disponibili a richiesta.

Con tutti i suoi pezzi smontati, la vettura è stata rifinita in nero su interni neri, ed ha mantenuto, su suggerimento di Ferrari Classiche, i pellami dei sedili originali, con la loro bella patina, in abbinamento ai nuovi tappeti di lana nera. Montato anche un nuovo treno completo di cerchi a raggi, tutti ri-prodotti da Ruote Borrani.

Questa GTC è offerta dopo aver percorso il solo chilometraggio di prova dal completamento del restauro, avvenuto nel luglio di quest'anno, ed è accompagnata dalla certificazione Ferrari Classiche, da tutta la documentazione concernente il restauro, tutti i libretti uso e manutenzione originali Ferrari ed il kit attrezzi completo del crick.

E’quindi oggi tornata ad essere un esempio veramente straordinario di questa elegante, usabile, piacevole Ferrari Gran Turismo, consegnata “nuova di fabbrica” una seconda volta.

Nota: Si prega di notare che questo veicolo è immatricolato come prodotto nel 1967.


Addendum

Please note this vehicle is titled as a 1967 model.



Si fa presente che nel libretto, questo veicolo è indicato come un modello del 1967.


Lot Number
127

Suggested lots

DM18_Overalls_081.jpg

23 - 24 June 2018

The Dingman Collection

Hampton, New Hampshire

RM | AUCTIONS

Go To Auction
Monterey.jpg

24 - 25 August 2018

Monterey

Monterey Conference Center, Monterey, California

RM | SOTHEBY'S

Go To Auction